Game Engines and MAS: BDI & Artifacts in Unity


pagemagnifierpage_white_acrobatmagnifier

Nicola Poli

In questa tesi vedremo un breve sunto riguardo lo stato dei Sistemi Multi-Agente e andremo ad analizzare le limitazioni che attualmente ne impediscono l'utilizzo ai programmatori di videogiochi. Dopodiché, andremo a proporre un nuovo linguaggio BDI, basato su Prolog e inspirato a Jason, che, grazie all'interprete Prolog sviluppato da I. Horswill, darà la possibilità al programmatore di videogiochi di esprimere comportamenti dichiarativi di alto livello per agenti autonomi all'interno del game engine Unity. Andremo anche a proporre una versione di Artefatto per la modellazione dell'ambiente in una scena Unity e un layer di comunicazione che agenti e artefatti possano utilizzare per interagire tra loro. Infine presenteremo un caso di studio per sottolineare i benefici che questo sistema fornisce.

(keywords) BDI, Unity, game engine, Unity3D, practical reasoning, MAS, BDI Agent, MAS, Prolog, Jason, autonomous agent 

Tesi

— tesista

supervisione

— relatori

Andrea Omicini

— correlatori

Stefano Mariani

tipo

— livello

tesi di laurea magistrale

— stato

tesi completata

— lingua

wgb.gif

date

— disponibile da

01/09/2017

— iniziata il

01/09/2017

— data di laurea

22/03/2018

file

PDF

Partita IVA: 01131710376 — Copyright © 2008–2023 APICe@DISI – PRIVACY