Home Manager come middleware per la coordinazione situata in ambito IoT

Last modified by Richiard Casadei on 27/11/2020 13:08

Richiard Casadei

Dopo una prima introduzione ai concetti di IoT e AmI, si è analizzata l’architettura Butlers esplorandone tutte le caratteristiche e i punti chiave in modo da apprendere le nozioni di base che mi avrebbero guidato nell’analisi del sistema Home Manager, un prototipo di applicazione per il controllo di una casa intelligente, e nella progettazione delle soluzioni proposte per l’introduzione del principio di coordinazione situata. Lo scopo della tesi infatti è stato quello di estendere il sistema Home Manager, progettato come sistema multi-agente e implementato poggiandosi al di sopra dell’infrastruttura di coordinazione TuCSoN, attraverso gli strumenti nativi per la coordinazione situata offerti da quest’ultimo. A tal fine sono stati introdotti i concetti di Transducer per la gestione dei dispositivi collegabili al sistema, inserito il livello di Geolocation offerto da TuCSoN per l’interfacciamento con le piattaforme di geolocalizzazione, e utilizzati i centri di tuple e le reazioni spaziali per aumentare il livello di autonomia del sistema. Per completare la tesi sono stati forniti due semplici casi di studio dove nei quali sono state enfatizzate le propriet\`a acquisite dal sistema dopo l’introduzione della nozione di coordinazione situata.
Tags:
    

Thesis Data

2008 © aliCE Research Group @ DEIS, Alma Mater Studiorum-Università di Bologna
0.2