APICe » Theses » RubinoCompInst2005

Istituzioni Computazionali: coordinazione mediante norme 

Rossella Rubino


Le società umane sono caratterizzate dalle interazioni tra gli individui che le compongono; tipicamente queste interazioni seguono convenzioni, cioè accordi generali sul linguaggio e sul comportamento. In alcune situazioni, le convenzioni diventano norme, cioè leggi che stabiliscono come le interazioni di un certo tipo devono essere strutturate all'interno delle organizzazioni: in questo caso tali organizzazioni vengono più propriamente definite istituzioni (umane). Negli ultimi anni il concetto di società si è evoluto fino a comprendere anche entità artificiali come gli agenti software. Quando le società sono composte da agenti autonomi e proattivi, il problema di coordinare le interazioni assume un'importanza rilevante: normalmente, infatti, gli agenti scelgono l'azione da compiere basandosi sui propri obiettivi e sulle proprie preferenze ma così facendo può accadere che le preferenze di un agente siano in conflitto con quelle di altri agenti della comunità. In questi casi diviene necessario governare le interazioni e questo aspetto e tipicamente affrontato dall'area scientifica della coordinazione da due punti di vista: soggettivo e oggettivo. La coordinazione soggettiva riguarda il modo con cui gli agenti si comportano e interagiscono, mentre la coordinazione oggettiva considera il modo con cui è regolata l'interazione tra l'agente e l'ambiente. Quando gli agenti sono benevolenti è sufficiente una coordinazione soggettiva, in caso contrario è necessario imporre dei vincoli sul comportamento degli agenti (coordinazione oggettiva o prescrittiva), tramite l'applicazione di norme, affinchè gli agenti prendano decisioni socialmente compatibili con la comunità in cui operano. Le norme sono state proposte come metafora per regolare sistemi in cui il rispetto delle regole è fondamentale, come il commercio elettronico e i marketplace virtuali. A loro volta, gli strumenti concettuali sviluppati nelle teorie degli agenti e della coordinazione possono essere utili per implementare e applicare i concetti di norma e obbligazione.

L'obiettivo di questa tesi è analizzare comparativamente i concetti di norma e di istituzione virtuale esplorando i punti di collegamento con la teoria della coordinazione e in particolare con i sistemi multi-agente.


Enrico Denti (Supervisor)
Alessandro Ricci Andrea Omicini Claudia Cevenini Giovanni Sartor (Co-supervisors)